Categorie | COPERTINA, Recensioni, WiiU

Recensione Super Mario 3D World [WiiU]

Super Mario 3D World

  • Piattaforma: WiiU
  • Publisher: Nintendo
  • Software House: Nintendo
  • Recensione Super Mario 3D World [WiiU]

    Non è mai facile parlare di quel monolito del videogioco che è Super Mario: il rischio di ripetersi è enorme, le banalità dietro l’angolo e la retorica sempre pronta a fare capolino. Per fortuna Nintendo ce l’ha messa davvero tutta per evitare di crollare sui luoghi comuni e le ovvietà, confezionando un prodotto lontano sia dal filone Galaxy (ambientazione che ha avuto un enorme successo e che sembra pronta a tornare), sia da quella dei New Super Mario, perfette sui portatili ma parecchio criticabili nella versione domestica. Il risultato finale è Super Mario 3D World, un cocktail perfetto di ingredienti conosciuti e riconoscibili miscelati da un barman che quando è ispirato non conosce rivali, almeno sotto l’aspetto più fondamentale del videogioco: la capacità di catturare i giocatori e lasciarli stremati, divertiti, a volte estasiati.

    Prima di prendere il controllo di uno dei personaggi, come al solito ci tocca il solito accenno di trama per giustificare la morte di tanti eroici Goomba, anche se in Super Mario 3D World si sfiora la novità travolgente: Bowser infatti non rapisce la solita vecchia Peach, ma si accanisce contro 7  fatini dalla dubbia sessualità e li piazza in comode ampolle per il trasporto merci pericolose. A questo punto Mario, Luigi, Toad e la stessa Peach non sono più disposti a tollerare questo screzio e partono alla caccia del manigoldo.
    Dopo tanto, forse troppo tempo tornano quindi i 4 eroi liberamente selezionabili per affrontare i vari livelli, ognuno con le stesse caratteristiche che avevano reso il truffaldino Super Mario Bros 2 occidentale un gioco difficile ma potenzialmente vario e divertente: Mario è il più equilibrato, Luigi si libra in salti difficilmente gestibili, Toad è più veloce e Peach plana dolcemente usando le sue mutandine di flanella come paracadute.

    Super-Mario-3D-World-10

    Tutto questo influisce in modo decisivo sul completamento di determinati livelli e capire quale sia il personaggio più adatto alla sfida che si ha davanti, fosse anche solo una stella verde da recuperare, garantisce tentativi ripetuti e una giocabilità eccellente. Arrivare fino in fondo e sconfiggere Bowser è come sempre solo l’inizio del divertimento vero e propri perché tra livelli segreti, stelle da scoprire e Star Road c’è materiale per passare tranquillamente una tonnellata di ore in allegria.

    Il campionario di salti, giravolte e abilità sfrutta anche lo scatto bruciante che si attiva dopo qualche metro di corsa, che permette di arrivare in punti prima imprevedibili e di dare vita a speedrun degni del miglior Rayman, a patto di conoscere a fondo il livello e non sbagliare nessuna azione per piazzare il proprio tempo record nelle leaderboards. Simpatica ma non essenziale (anzi, spesso molesta) la possibilità di visualizzare i ghost di altri giocatori mentre si è impegnati in un livello: se si resiste all’inevitabile confusione che possono causare, questo è il modo migliore per capire come ottimizzare i percorsi ma anche per scoprire scorciatoie e segreti che ci erano sfuggiti.

    Cercare di descrivere la bellezza del level design di Super Mario 3D World non è una passeggiata, perché pur avendo perso la compattezza di un’ambientazione alla Galaxy ha guadagnato una varietà pazzesca e assolutamente fuori scala, con livelli da passare a folle velocità sulle note della più celebre musica di Mario Kart e altri da esplorare in ogni anfratto, passando per quelli di Mastro Toad (mini puzzle in cui il fungoide, munito di zainone da Interail non può saltare, costringendo il giocatore a ruotare la telecamera per scoprire come procedere), altri da scalare, quelli marini e le varie case dei fantasmi… Uno spettacolo assoluto, il trionfo della qualità con cui da sempre Nintendo si ingegna per rinverdire i fasti dei suoi esordi: nuovi e vecchi nemici e power up, tra cui spiccano il boomerang, il Mega Fungo, il costume da Tanooki e la ciliegia clone, piccolo passo falso perché sfiziosa da guardare le prime volte ma praticamente ingestibile. La gloria imperitura spetta però a un oggetto speciale, all’ormai iconico costume da gatto!

    Gatto Mario (o Pussy Peach se siete dei veri pervertiti) può scalare ogni parete del mondo di gioco e scagliare attacchi decisamente portentosi anche in salto e con le sue peculiarità sarà spesso l’ago della bilancia che deciderà se un livello può essere completato al 100% o toccherà invece tornare ben forniti. Tra i personaggi Toad è decisamente insuperabile col suo costumino da gatto, mentre è inspiegabile come mai tutti mantengano il proprio colore classico tranne… Mario!

    Super-Mario-3D-World

    La gioia che si prova al primo avvio, al primo Mario in HD è drasticamente fuori controllo e ogni livello della mappa di gioco (la classica world map, anche se leggermente più esplorabile perché non siamo vincolati ai sentieri: qualche segreto e scorciatoia potrebbe essere nascosto proprio qui ;) ) oltre a spazzarvi via a colpi di divertimento e creatività sarà anche un piacere da guardare. Colorato e pieno di dettagli simpatici, nonostante l’ispirazione per i Mondi (ghiaccio, isola tropicale, deserto…) sia stata lasciata ai Galaxy: per fortuna anche nello stesso Mondo sarà difficile ripetere lo stesso tipo di sfida, portando Mario a vette che non credevo possibili per la Nintendo di questi anni travagliati. Chi si aspettava un passo falso dovrà ricredersi anche per un altro aspetto assolutamente rilevante.

    Super Mario 3D World, se giocato con uno o più compagni affiatati, è una killer application come non ne vedevo dai tempi dell’Università con Micro Machine V3: aiutarsi e ostacolarsi con le libertà concesse dal movimento in 3D slegano questo Mario dai limiti della serie New Super Mario, che in multiplayer peggiorava effettivamente il divertimento a tutti, e lo spinge in una direzione tutta da esplorare.
    Per i prossimi capitoli ci aspettiamo che questo possa essere un grandioso punto di partenza e non un semplice, grandioso esperimento per ingannare l’attesa e pompare le asfittiche vendite di WiiU in ottica Natale. Obiettivo che comunque meriterebbe di essere raggiunto perchè nel 2013 privarsi di quello che Super Mario 3D World è capace di offrire sarebbe, questo sì, un passo falso imperdonabile.

    Note a margine: questa recensione non sarebbe stata possibile senza il fantastico supporto di Dollmasterz (voto al giocatore 9: spesso determinante e protagonista assoluto della lotta alla corona, ha rischiato più volte l’ictus perchè questo Mario… è lunghissimo!), di Pablus (voto 7.5: penalizzato dall’aggressività altrui e più incline alla co-op costruttiva, esce alla distanza nella nottata di devastazione e piazza un paio di corone in livelli TOSTISSIMI), Bortolo (voto 8: partita tutta a gomiti alti, scova con astuzia uno dei segreti più tosti visti finora) e infine Plessie, lo splendido mostroide marino che saluta come il dinosauro della sigla di Koseidon.

    Super-Mario-3D-World-7-1152x648

    …questa recensione ha anche rischiato di non essere possibile grazie all’ombra misteriosa che cercava di approfittare degli errori altrui, lo spettro che rubava le corone di soppiatto, buttava di sotto i compagni e correva insensatamente avanti quando bisognava aspettare. Se potessimo esprimere con un voto le strabilianti imprese con cui il nostro AKirA ha cercato di distruggere i suoi compagni, non potrebbe essere altro che DIECI E LODE :)

    SuperMario3DWorld_WiiU_SM3DW_100113_Scrn06-640x360

     

     

     

    Inside The Game

    • Divertimento senza confini
    • Sempre vario, sempre fresco
    • Tra stelle, timbri e segreti dura tantissimo
    • In più giocatori può causare la fine del mondo

    Outside The Game

    • Prima o poi finisce
    • Ciliegia Clone deludente
    Voto:

    Capolavoro

    Come valutiamo i giochi

    Questo post è stato scritto da:

    - ha scritto 884 articoli su Inside The Game.

    Contatta l'autore

    Commenti

    Commenti

    2 Di risposte a “Recensione Super Mario 3D World [WiiU]”

    1. brema82 scrive:

      Titolo meraviglioso, e’ un vero peccato che il pubblico stia rispondendo con un disinteresse mai visto in precedenza.

      Mi permetto di dissentire esclusivamente con l’incipit della disamina: ritengo i due NSMB pubblicati su home console decisamente più riusciti dei capitoli arrivati su DS/3DS.

      P.S.: Proprio stamane ho avuto modo di vedere il video-podcast in cui, tra le altre cose, avete chiacchierato di 3D World e, al di la’ delle risate che mi avete strappato( grazie ), concordo praticamente su tutte le opinioni espresse. =)

    2. Hizaki scrive:

      Questa recensione non ha avuto alcun effetto su di me.
      Devo..comprare…WiiU…

    Trackbacks / Pingbacks


    Rispondi