Categorie | News

GDC Awards, in scaletta un premio alla carriera per Ken Kutaragi [PlayStation]

GDC Awards, in scaletta un premio alla carriera per Ken Kutaragi [PlayStation]

Giorno 19 Marzo verranno assegnati i Game Developers Conference Awards, premi che gli operatori della gaming industry assegnano ai colleghi che maggiormente si sono distinti nel settore. Tra i premiati di quest’anno è confermata la presenza di Ken Kutaragi, creatore ed ingegnere capo del progetto PlayStation, la cui opera ha largamente contribuito all’affermazione dei videogames come intrattenimento di massa. Questa la motivazione del riconoscimento da parte degli organizzatori dell’evento:

“Il marchio PlayStation è diventato un nome di famiglia che rappresenta alcune tra le migliori e più grandi esperienze di gioco di tutti i tempi. Il suo successo e la sua longevità sono il riflesso della genialità, dell’arte, della competenza tecnica e del duro lavoro del team guidato da Kutaragi-san, il Padre di PlayStation. Siamo onorati di avere Kutaragi-san presente all’evento, e lieti di premiare un autentico visionario che ha contribuito ad iniziare un’epoca di crescita ineguagliabile nell’industria.”

Nel proprio settore, Ken Kutaragi si è distinto per le grandi ambizioni e lo sguardo rivolto ad un futuro che purtroppo, non ha preso la piega che immaginava. C’è stato un tempo in cui aziende come Sony, ed in generale tutte le grandi ditte elettroniche giapponesi, riconoscevano a personaggi come lui una considerazione immensa: era il culto del tecnico, ossia di colui che grazie alla propria preparazione creava tecnologia, innovazione, e quindi prosperità per l’azienda.

Questa filosofia era la stessa da cui derivava PlayStation 3, ma all’epoca dell’uscita della console, il mercato cominciava a mettere statistiche ed analisi di mercato davanti all’ambizione tecnica. Microsoft, ed ancor prima SEGA, avevano già capito che il modo di creare console andava cambiato, mentre Sony ha pagato a caro prezzo questa sua mancata previdenza arrancando per metà della scorsa generazione dietro ai concorrenti.

A Kutaragi, insomma, si riconduce l’apice di un fare tecnologico che ormai appartiene al passato, ed è importante non dimenticarlo.

(via GDC)

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi