Categorie | News

Disavventure giudiziare per Funcom e DONTNOD [industria]

Disavventure giudiziare per Funcom e DONTNOD [industria]

Il confine dell’equilibrio economico e particolarmente sottile per chi opera in un ambiente rischioso come quello della gaming industry. Oggi vi informiamo di due case di sviluppo che per ragioni differenti, stanno vivendo giorni difficili e a stretto contatto con le autorità: si comincia con Funcom, la casa di sviluppo del MMORPG The Secret World, che secondo l’ente norvegese Økokrim (acronimo di ‘Autorità Nazionale per l’Indagine e la Persecuzione dei Crimini Economici ed Ambientali’) avrebbe omesso di dichiarare perdite operative per 5.6 milioni di dollari tra il terzo ed il quarto periodo fiscale del 2013. L’autorità contesta inoltre la veridicità delle informazioni finanziarie diffuse dalla software house tra l’Agosto 2011 ed il Luglio 2012, data di lancio di The Secret World; la compagnia avrebbe dovuto tener traccia di questi ed altri dati relativi alla sua quotazione in borsa in un apposito registro aziendale, cosa che sembra non sia stata fatta. Attualmente, Funcom sta cooperando con Økokrim per regolarizzare la propria posizione.

Non è migliore la posizione di DONTNOD Entertainment, la casa francese che lo scorso anno ci ha regalato l’affascinante (più da vedere che da giocare) Remember Me. L’azienda è infatti entrata in regime di “reindirizzamento giudiziario”, uno stato che nella legislazione d’oltralpe precede la bancarotta, e che la stampa internazionale ha erroneamente confuso con quest’ultima: il presidente Oskar Guilbert è dovuto intervenire personalmente precisando che DONTNOD non è in bancarotta, ma in una situazione di amministrazione controllata che dovrebbe garantirne la sussistenza in vista di nuovi accordi di business. Il presidente afferma di essere in trattativa con un grosso publisher per progetti la cui realizzazione richiede una ristrutturazione dell’azienda; per essere ricevere aiuto in questo processo, DONTNOD avrebbe richiesto al governo l’attuazione del reindirizzamento giudiziario.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi