ITG S2x14 Dalle stalle alle stelle: i giochi più sottovalutati della passata GEN [video]

ITG S2x14 Dalle stalle alle stelle: i giochi più sottovalutati della passata GEN [video]

Si beh, dalle stalle poi non proprio. Perché sono comunque giochi abbastanza tripla A che sono usciti su console come Xbox 360, PS3 e Wii… ma, purtroppo, non hanno avuto il successo che i programmatori e i produttori speravano. Non hanno venduto e, in alcuni casi, sono stati davvero dei “casi” su quanto si è investito e quanto poco hanno guadagnato. Ma… beh, c’è un ma! Possono anche toccare il cielo con un dito! E i cinque giochi di questa classifica beh, lo fanno alla grande. Sono titoli che per un motivo o per l’altro dovevano invece avere miglior fortuna al botteghino perché valevano.

Condemned, Prey, Mad World e Mirror’s Edge sono i quattro giochi più sottovalutati della scorsa gen, secondo noi. E tutti meritavano di essere considerati capolavori, invece! Noi ne siamo convinti. Poi beh, c’è il gioco misterioso, quello che abbiamo messo al primo posto… anche lui, ha venduto pochissimo, è della gameloft ed è uscito per Nintendo DS. Facciamo un gioco? Secondo voi quale è?

Rispondete e poi vedete il video ;)

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 1304 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Una risposta a “ITG S2x14 Dalle stalle alle stelle: i giochi più sottovalutati della passata GEN [video]”

  1. Tankorr scrive:

    Mirror’s Edge è tranquillamente un FOTTUTO CAPOLAVORO. chi non lo capisce, chi non lo apprezza, deve essere democraticamente scorticato vivo da chiwaua mannari.

    Mad World invece non mi prese, bella l’ispirazione da Sin City (ma anche “modaiola”, perchè uscì sull’onda del film), carina l’idea del reality, ma le meccaniche erano di un ripetitivo incredibile, ed il fatto di dover fare sempre le stesse 4 mosse per di + in frettissima per colpa di quel maledetto timer sempre presente, me lo mandarono in disgrazia.

    gli altri purtroppamente non li conosco.

    Invece un TITOLONE sottovalutatissimo per me è stato Banjo Kazooie: Nuts & Bolts

    L’editor di veicoli era qualcosa di SPETTACOLARE, ci ho fatto le 2 di notte per tipo 3 mesi consecutivi solo a creare roba cosi, tanto per fare.

    peccato che il resto del gioco fosse fatto malissimo, con le famigerate “sfide” fatte dagli stessk 4 tipi riciclati all’infinito.

    Però l’editor da solo davvero valeva il prezzo, e davvero si mangiava 2/3 degli sparaspara che tanto hanno venduto nella scorsa gen.

    Soprattutto, il materiale per un seguito strapalluto c’era di brutto, ma Rare ha deciso di mandare la IP a banane ed amen…

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi