Categorie | COPERTINA, Mobile, Recensioni

Dandelions: Chain of Seeds, un gioco incredibilmente zen [Recensione Android]

Dandelions: Chain of Seeds

  • Piattaforma: iPhone/iPod Touch
  • Publisher: thumbr
  • Software House: POLM Studio
  • Dandelions: Chain of Seeds, un gioco incredibilmente zen [Recensione Android]

    Buongiorno Insiders e ben tornati sui nostri arancioni lidi. Altro giro e altro videogioco per i nostri fidati smartphone e tablet, ormai piattaforme di assoluto livello in quanto a numeri e diffusione. Oggi ci diletteremo ad analizzare le sfumature zen del nuovo gioco sviluppato da thumbr (in collaborazione con Polm Studio) per iOS e Android, ovvero Dandelions: Chain of Seeds, uscito sui principali store il 14 Febbraio. Il gioco, che ha anche vinto un “Critic’s Choice Award“durante il Casual Connect Europe 2014, è un puzzle game in cui dovremo semplicemente concatenare una serie di punti (i semi del titolo) con vari livelli di difficoltà crescente. Tutto qui? Si e no, vediamo insieme i punti di forza e di debolezza di questo gioco.

    Dandelions_2

    L’idea come ho già accennato poco sopra è estremamente semplice, avremo un seme che sarà il punto di partenza per la catena che andremo a costruire. Il seme blu infatti darà, per così dire, energia ai semi collegati e il nostro compito sarà principalmente quello di raggiungere i semi arancioni, ma per poter ottenere le classiche tre stelle a fine livello dovremo anche concatenare tutti i semi presenti, farlo in un tempo prestabilito o nell’ordine giusto. A livello di interazioni dovremo solo fare tap più volte sul singolo seme per farlo ruotare fino alla posizione desiderata, mentre il pinch to zoom servirà per aumentare o diminuire il campo di gioco ed avere quindi o un dettaglio o una visione d’insieme. Ovviamente i programmatori hanno pensato bene, oltre ad aumentare i semi per livello, di creare punti con connessioni differenti, da una ad un massimo di sei. In questa maniera dovremo valutare al meglio le rotazioni per connettere tutti i semi, visto che per completare al 100% un livello non dovremo lasciare alcuna connessione libera. Ma non vi preoccupate, non ho mai trovato difficoltà reali per il completamento di un livello. Infatti il gioco è pensato e realizzato come un rilassate passatempo, senza una reale sfida al giocatore.

    Il vero punto di forza di Dandelions è proprio questa tranquillità che riesce a infondere nel giocatore, grazie al suo gameplay semplice e rilassante, ma sopratutto ad un sottofondo musicale perfetto per creare un’atmosfera quasi zen. Molte volte infatti mi sono lasciato trasportare trovandomi incredibilmente rilassato dopo molte sessioni di gioco. Sonoro che in alcuni momenti mi ha ricordato quello presente in Doodle God (nella versione che ho giocato su Windows Phone). Il titolo comunque è abbastanza longevo con i suoi sessanta livelli suddivisi in blocchi da venti in tre mondi diversi. In ogni mondo dovremo affrontare una sfida diversa, anche se nulla di veramente complicato. Nel primo dovremo semplicemente collegare tutti i semi, nel secondo dovremo farlo in un tempo limite, guadagnando secondi attivando le connessioni, mentre nel terzo non potremo vedere tutti i semi ma solo quelli vicino alle connessioni attive o ai semi arancioni. Sulla home page dell’app è possibile vedere che nel futuro verranno rilasciati altri due mondi per un totale di 100 livelli. Quindi un’esperienza cristallina e perfetta?

    Dandelions_1

    Dandelions: Chain of Seeds è un gioco pensato per rilassare e intrattenere il giocatore, senza mai offrirgli un reale livello di sfida. Infatti anche i punti, chiamati petali, saranno talmente tanti e facili da ottenere che non avremo alcun problema a sbloccare immediatamente i due mondi successivi o ad ottenere continui aiuti. Infatti nonostante il basso livello di sfida generale l’app da anche la possibilità di pagare 5 petali per mettere dei semi random nella posizione giusta; se pensate che terminando un livello a tre stelle si ottengono ben 200 petali potete capire quanto sia fin troppo facile completare interi livelli solo con gli aiuti. In più ho notato alcuni difetti tecnici, come l’impossibilità di uscire dall’app senza forzare con Home o Task (cosa che probabilmente deriva dall’impostazione per iOS) o i diversi problemi tappano sui simboli di Facebook e Twitter. Infatti facendo ciò si aprirà un banner che non andrà via premendo indietro, obbligandoci a dover chiudere e riavviare l’app. In più ho persino ottenuto i petali premio nonostante non avessi messo “Mi Piace” alla pagina dello sviluppatore…è bastato chiudere subito il browser e tornare all’app. Comunque tutti elementi che potranno essere risolti con gli aggiornamenti futuri.

    In conclusione Dandelions: Chain of Seeds è un buon gioco per potersi rilassare e passare il tempo, senza grandi difficoltà o qualità da gamer. Tale semplicità può ovviamente sembrare banale e poco interessante, ma se non siete dediti alla costante ricerca di stimoli questo può essere un gioco da tenere presente per rilassarvi durante le pause dallo studio o dal lavoro. Attualmente Dandelions: Chain of Seeds si trova sul Play Store sia in versione gratuita (ma limitata) che completa a 2,19€, mentre sullo store di Amazon si trova in offerta a 1,79€. Tirando le somme vi consiglio di provare la versione gratuita per decidere meglio se acquistare il gioco o meno, comunque Dandelions risulta un buon gioco con una buona idea di design ben realizzata.

    TEST: Ho scaricato Dandelions: Chain of Seeds dall’App-Shop di Amazon il giorno di San Valentino sul mio Nexus 5. Ci ho giocato fino ad oggi completando tutti i mondi con quasi tutti i sessanta livelli a tre stelle.

    Inside The Game

    • Atmosfera rilassante
    • Gameplay intuitivo e divertente

    Outside The Game

    • Qualche difetto tecnico
    • Fin troppo facile
    Voto:

    Interessante

    Come valutiamo i giochi

    Questo post è stato scritto da:

    - ha scritto 325 articoli su Inside The Game.

    Contatta l'autore

    Commenti

    Commenti

    Rispondi