Categorie | News

SEGA lascia scadere il marchio ‘Shenmue’ negli States [industria]

SEGA lascia scadere il marchio ‘Shenmue’ negli States [industria]

Se vivessimo in un mondo retto, la saga di Shenmue avrebbe avuto un seguito già molto tempo addietro. E invece cosa succede? Presa dai suoi movimenti in Occidente, dalla riorganizzazione di Index Corporation, dal successo travolgente di Yakuza o da chissà cos’altro, SEGA trascura di rinnovare il marchio Shenmue negli Stati Uniti e lo perde. Nella pagina dello USPTO dedicata a Shenmue si legge “Registrazione cancellata in quanto il registrante non ha presentato una dichiarazione accettabile ai sensi della Sezione 8. Per visionare tutti i documenti in questo file, cliccare sul link di reperimento dei documenti di registrazione nella parte alta della pagina”.

L’ufficio brevetti americano consente a chi ha registrato un marchio di mantenerlo pur non facendone uso, a patto che l’applicante, tra il quinto ed il sesto anno o tra il nono e il decimo, presenti una documentazione che certifichi le ragioni dell’inutilizzo. Il marchio Shenmue ha chiaramente più di dieci anni, e la sua cancellazione può indicare due cose: o la commissione USPTO non ha ritenuto sufficienti le ragioni addotte da SEGA nell’apposita documentazione, oppure il publisher ha trascurato del tutto di presentarla.

In altre parole, chiunque voglia depositare negli USA il marchio Shenmue è libero di farlo ed applicarlo a qualunque cosa. Se accendessi la TV in questo momento, probabilmente mi imbatterei in una puntata di Questo Triste Mondo Malato.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi