Categorie | News

Watch Dogs intravede il rilascio, ma come va con WiiU? [Ubisoft]

Watch Dogs intravede il rilascio, ma come va con WiiU? [Ubisoft]

Mentre i giocatori segnano già sui calendari l’appuntamento del 27 Maggio con Watch Dogs, il popolo WiiU attende con trepidazione di sapere perché della loro piattaforma non si è più parlato. Oggi il publisher ha chiarito che lo sviluppo della versione Nintendo è stato delegato ad Ubisoft Romania, per consentire al team principale di rispettare le tempistiche sulle cosiddette “versioni principali” – PS4, Xbox One, PS3 ed Xbox 360. La conseguenza è che Watch Dogs per WiiU uscirà più tardi, in un momento ancora imprecisato del 2014, ma con dei risvolti positivi: contrariamente all’oberato team principale, pare che gli ingegneri rumeni abbiano impiegato pochissimo tempo a far girare il gioco sulla console Nintendo, dedicando parecchio spazio ad uno sfruttamento ottimale del suo peculiare GamePad. Il produttore Dominic Guay descrive così la situazione:

“Su WiiU inizialmente non girava. Ma il nostro studio di Bucarest è fortissimo, con ingegneri fortissimi, e sono rimasto impressionato dalla velocità con cui sono stati in grado di implementare Watch Dogs sulla console. E in autonomia pressoché totale. Naturalmente comunichiamo e lavoriamo insieme, ma hanno dimostrato un talento ed un’autonomia tali da meritarne la proprietà. I contenuti di gioco sono gli stessi, non si sta producendo materiale aggiuntivo. Si sta adattando quel che già c’è alle caratteristiche specifiche di WiiU, ai necessari aggiustamenti tecnici, ma di base il gioco è identico”.

Sono rassicurazioni importanti, anche perché mantenendo lo sviluppo tra i suoi confini, Ubisoft avrà più controllo sulla qualità del lavoro rispetto a quel che avrebbe in una situazione di outsourcing. Se il ritardo servirà a garantire un prodotto di livello pari o superiore alle edizioni last gen (PS3 e 360, per le quali si dice sia stato fatto un bel salto di qualità negli ultimi 6 mesi), non si può che mettere da parte il disappunto, per quanto legittimo, ed attendere con fiducia.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi