Categorie | News

Volete sfondare nel settore mobile? Passate prima da Facebook [social]

Volete sfondare nel settore mobile? Passate prima da Facebook [social]

Ok, forse si tratta solo di pubblicità discutibile, ma secondo Julien Codornieu, responsabile della piattaforma Facebook in Europa, Africa e Medio Oriente, il celebre social network sarebbe una tappa obbligata per qualsiasi sviluppatore in cerca di gloria nel settore mobile. La ragione? La sua tentacolare disponibilità. Essendo presente su PC, smartphone, tablet e persino TV, Facebook consentirebbe di esporre i prodotti a milioni di potenziali consumatori in tutto il mondo ed in qualsiasi momento della giornata: “la gente vuol giocare di continuo. Vuole farlo su PC quando è a casa o al lavoro; vuole farlo sul telefono durante gli spostamenti o mentre sta in fila da Starbucks; vuole giocare su iPad mentre guarda la TV [wtf?, ndr]. Questo scenario cross-platform reso possibile da Facebook definirà la prossima generazione di compagnie di videogiochi.”

Per supportare la sua tesi, Cordonieu cita il caso della startup londinese Space Ape, che grazie alla sua partnership con Facebook è riuscita a portare la sua applicazione Call It Football su numerose piattaforme generando proventi da 50.000 sterline al giorno. Non che Flappy Bird ne abbia avuto bisogno per giungere a risultati analoghi, ma quando si ha una buona idea tra le mani, appoggiarsi ad un qualsiasi mezzo che offra questi livelli di visibilità non è assolutamente una cattiva idea. A quanto pare ci sono 260 milioni di persone al mese che giocano su Facebook, 600mila delle quali pagano giornalmente per farlo; il 55% delle app più vendute su smartphone si farebbe pubblicità sulla versione mobile del social network.

(via The Telegraph)

 

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi