Categorie | Annunci, News

The Last of Us è a quota 6 milioni, Sam Raimi ne farà un film [Naughty Dog]

The Last of Us è a quota 6 milioni, Sam Raimi ne farà un film [Naughty Dog]

Dopo un’ondata di riconoscimenti tra cui 5 prestigiosi BAFTA Awards nei giorni scorsi, il miglior score su Metacritic per un contenuto scaricabile (Left Behind) ed un pesante accordo cinematografico, per Naughty Dog arriva un’altra soddisfazione legata a The Last of Us, ossia il superamento dei sei milioni di copie vendute dal gioco. La conferma è giunta direttamente da Sony, che peraltro invita a seguire lo staff di Naughty Dog durante le varie conferenze (ben 10) che terrà nel corso della appena iniziata GDC 2014, dedicate a vari aspetti realizzativi del suo capolavoro – audio, level design, illuminazione, IA, sistemi di combattimento ecc. Il calendario dell’evento è reperibile da qui.

Quanto al film, di recente Sony e Ghost House Pictures hanno raggiunto un accordo per la realizzazione di un film che ripercorrerà la trama del videogioco. Sceneggiato da Neil Druckmann e prodotto da Sam Raimi, che sembra essere anche il primo candidato alla direzione della pellicola [gli avrei preferito John Hillcoat, ndr], l’opera sarà distribuita negli States da Screen Gems. Generalmente positive le reazioni del pubblico alla notizia, sebbene in tanti avrebbero preferito una storia originale ambientata nello stesso universo, anziché ripetere sul grande schermo ciò che già si era giocato su PS3. Auguriamoci che l’operazione vada effettivamente in porto, anziché arenarsi come è già accaduto nei casi di Bioshock ed Uncharted.

 

 

 

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Una risposta a “The Last of Us è a quota 6 milioni, Sam Raimi ne farà un film [Naughty Dog]”

  1. Trinity scrive:

    Tout simplement parce que les lieux de discussion sur le retour
    d&auaso;exprtriqtion sont rares et que nous avons besoin de
    répondants motivés pour ce questionnaire en ligne. En tout cas,
    je vous souhaite bonne chance dans vos formations qui seront très
    utiles pour le public concerné.

Trackbacks / Pingbacks


Rispondi