Categorie | News, Video e Trailer

PAX East, ecco in azione il modulo di dogfighting di Star Citizen [Cloud Imperium Games]

PAX East, ecco in azione il modulo di dogfighting di Star Citizen [Cloud Imperium Games]

Per Cloud Imperium Games, l’avventura del PAX East è stata un vero incubo. Con un’ora di spazio riservata alla presentazione del modulo di combattimento spaziale (DFM – Dogfight Module) di Star Citizen, il team di sviluppo si è trovato a combattere contro un uragano di bug ad appena 4 giorni dalla manifestazione, finendo per offrire ai suoi fan uno spettacolo decisamente poco… ortodosso, diciamo così. Tra le bizze di Windows sul palco ed un codice ancora decisamente prono all’instabilità, la dimostrazione vera e propria è durata circa 17 minuti, con il caccia di Chris Roberts ridotto in briciole in un paio d’occasioni. Molti utenti hanno lamentato la natura vistosamente improvvisata della conferenza, ma vanno sottolineati la solidità del modello fisico visto nella demo, davvero convincente anche in versione hands off, e la bellezza grafica di Star Citizen, peraltro destinata a migliorare ulteriormente.

Il gioco, lo ricordiamo, è strutturato in moduli che i donatori stanno ricevendo man mano che Cloud Imperium li realizza: la versione finale del DFM è attesa per gli inizi di maggio, e sarà il momento in cui il lavoro del team comincerà per la prima volta ad essere realmente giocabile. Sussiste tuttavia il timore che Star Citizen non riesca ad essere completo entro la fine del 2015, come da promessa iniziale, per via dei numerosi stretch goal raggiunti e di tutto il lavoro ulteriore che ne consegue, al lordo di inevitabili imprevisti di sviluppo. Il pubblico del PAX East si è dimostrato non soltanto tollerante, ma addirittura supportivo di fronte alle difficoltà di Roberts, il che da la misura di quanta fiducia circondi il progetto Star Citizen. L’interrogativo di fondo, tuttavia, resta immutato: Cloud Imperium deve forse considerare l’idea di mettere un tetto alle caratteristiche da aggiungere, onde assicurare che il progetto resti fattibile in tempi umani, oppure continuare a battere il ferro finché è caldo, aggiungendo sempre più stretch goal finché continuano a piovere le donazioni? Bella domanda.

Per intanto, vi segnaliamo che la parte di gameplay del video più in alto va dal minuto 13:15 al minuto 30:00.

Questo post è stato scritto da:

- ha scritto 3648 articoli su Inside The Game.

Contatta l'autore

Commenti

Commenti

Rispondi