la Juve del post-Platini di fine anni 80/inizio anni 90, dopo aver vinto tutto, pass˛ un periodo di transizione (un po' come quella attuale), prendendo diversi bidoni che almeno sulla carta avrebbero dovuto raccogliere l'ereditÓ del fuoriclasse francese...
tra questi ricordo il mitologico Ian Rush, gallese che in Inghilterra col Liverpool segnava una valanga di gol ma in Italia fece schifo (solo 7 gol, di cui 3/4 in una sola partita), e il duo sovietico Zavarov - Alejnikov, che con la nazionale ed in patria facevano sfracelli ma che in Italia non si ambientarono mai...